Succede spesso che chi deve richiedere un mutuo per l’acquisto di un immobile residenziale, purtroppo si trovi nella spiacevole situazione di non poter offrire sufficienti garanzie alla banca. Nel caso si tratti però di un’abitazione destinata a residenza principale, è possibile richiedere l’accesso al fondo di garanzia prima casa. Si tratta di una speciale garanzia offerta direttamente dallo Stato italiano, con l’obiettivo di aumentare le possibilità delle giovani coppie di ottenere un mutuo per l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa.

Grazie al fondo, se la banca vuole garanzie extra oltre all’ipoteca sulla casa, è lo Stato che garantisce affinché tu possa ottenere il mutuo dalle banche che aderiscono all’iniziativa del Ministero.

Dunque, se hai meno di 35 anni (oppure se sei in coppia e almeno uno dei due è under 35) e non hai una casa di proprietà, puoi accedere al fondo di garanzia per il mutuo prima casa giovani. Ciò vale sia per acquistare l’immobile, che per fare lavori di ristrutturazione e di miglioramento dell’efficienza energetica.

Il fondo di garanzia copre al massimo il 50% della quota capitale del finanziamento richiesto per un mutuo fino a 250.000 €. L’abitazione per cui puoi chiedere le agevolazioni del fondo prima casa riservate agli under 35 deve essere in Italia, nel tuo comune di residenza (o in quello che diventerà tale entro 18 mesi dall’acquisto dell’immobile) e non deve essere una casa di lusso.

Inoltre, con il fondo di garanzia per il mutuo sulla casa, se hai meno di 35 anni paghi un tasso d’interesse calmierato: il tasso effettivo globale (TEG) applicato, infatti, non deve essere superiore al tasso effettivo globale medio (TEGM) pubblicato ogni trimestre dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Seleziona qui per visualizzare la circolare (.pdf)