FORFETTARI: COMUNICAZIONE RIDUZIONE INPS

PREMESSA

La legge di stabilità 2016 ha introdotto un regime contributivo agevolato che consente una riduzione del 35% della contribuzione INPS, ferma restando l’applicazione del minimale contributivo, a beneficio di quegli imprenditori che accedono al regime forfettario.

Il termine per presentare all’INPS la richiesta di riduzione dei contributi previdenziali è il 28 febbraio dell’anno in cui il contribuente intende usufruire del regime agevolato.

 

BENEFICIARI

I soggetti beneficiari sono i contribuenti in regime forfettario iscritti alle gestioni INPS Artigiani e Commercianti.

 

DIVERSE CASISTICHE
Forfettari dal 2023 che intendono beneficiare del regime contributivo agevolato dal 2024I soggetti che esercitano attività d’impresa in regime forfettario già dal 2023, durante il cui anno contabile non hanno fruito del regime contributivo agevolato, ma intendono iniziare a beneficiarne dal 2024, sono tenuti a compilare il modello telematico messo a disposizione sul sito dell’INPS entro il prossimo 28 febbraio 2024.
Forfettari dal 2023 che lo scorso anno hanno beneficiato del regime contributivo agevolatoI soggetti forfettari che nel 2023 hanno già beneficiato del regime contributivo agevolato, qualora permangano i requisiti di agevolazione fiscale e non vi abbiano presentato rinuncia, possono continuare a beneficiare di tali agevolazioni anche per l’anno 2024.
Soggetti in regime ordinario nel 2023 e in regime forfettario nel 2024I soggetti che hanno cambiato regime contabile a partire dall’esercizio 2024 passando dal regime ordinario a quello forfettario, se intendono fruire del regime agevolato per l’anno 2024, sono tenuti a presentare la domanda telematica all’interno del cassetto previdenziale entro il 28 febbraio 2024.
Forfettari che hanno intrapreso attività d’impresa dal 2024I soggetti che dal 2024 hanno intrapreso un’attività d’impresa e presentano i requisiti per l’accesso al regime forfettario, per l’adesione all’agevolazione contributiva sono tenuti a presentare la domanda telematica tramite apposito modello messo a disposizione all’interno del cassetto previdenziale, facendo attenzione all’invio della richiesta in maniera più tempestiva possibile. Non è precisato, infatti, un termine di scadenza per l’invio.

 

LA REVOCA

I contribuenti con opzione attiva a seguito di quanto richiesto negli anni precedenti, laddove non adottino più il regime forfettario nel 2024, intendano tornare a versare i contributi in misura piena dovranno comunicare la revoca dell’agevolazione, sempre a mezzo comunicazione telematica all’INPS.

 

Invitiamo tutti i clienti che fossero interessati a presentare domanda di riduzione a contattare lo studio.

 

Selezionare qui per visualizzare la Circolare (.pdf)